La sincope nell’anziano un problema frequente

La Sincope è un sintomo e non una malattia che si caratterizza da una transitoria perdita di coscienza di breve durata e a risoluzione spontanea che porta ad un’incapacità a mantenere il tono posturale con una conseguente caduta. La perdita di coscienza ha solitamente un esordio improvviso causato da una diminuzione dell’afflusso di sangue al cervello che, alla ripresa del soggetto, non lascia postumi, ed il recupero è completo e spontaneo. L’insufficiente afflusso di sangue può essere causato da una diminuzione improvvisa della pressione arteriosa a volte associata a problemi del ritmo cardiaco (fibrillazione, tachicardia, bradicardia). Si parla di pre sincope quando Continua a leggere La sincope nell’anziano un problema frequente

× Featured

Mi racconto...

Le competenze dell’OSS a domicilio Un ruolo importante

Come già precedentemente affrontato in altri articoli, l’assistenza domiciliare rappresenta un servizio importante che viene erogato direttamente a casa del paziente. Tra i servizi offerti, modulati sulla base delle condizioni dell’utente, vi è quello assistenziale, il cui impegno può variare in base al livello di autonomia del paziente.
L’Operatore Socio Sanitario riveste un ruolo importante e in prima persona in questo tipo di assistenza. Come dicevamo il suo impegno corrisponde al livello di autonomia del soggetto assistito:

  • Nel primo livello (livello base) le competenze dell’OSS sono orientate ad anziani che conservano ancora alcune autonomie e sono parzialmente autosufficienti. Vengono anche assistite utenti a rischio emarginazione sociale, in condizioni di solitudine necessitanti di cure personali o di sostegno psicologico;
  • Nel secondo livello le prestazioni erogate sono rivolte a persone in condizioni di non autosufficienza, con l’obiettivo di garantire il più a lungo possibile la loro permanenza a domicilio. Vengono offerti servizi sia di tipo assistenziale, sia di tipo medico, infermieristico e riabilitativo.
  • Il terzo livello è quello più complesso e solitamente viene erogato dal Servizio di Assistenza Domiciliare dell’ASL di residenza.

Continua a leggere Le competenze dell’OSS a domicilio Un ruolo importante

× Featured

Mi racconto...

La Narcolessia i disturbi del sonno

La narcolessia rientra tra i disturbi del sonno, anche se la sua origine non è ben conosciuta. E’ un disturbo conosciuto già dalla fine dell’800.
Si caratterizza fondamentalmente da due sintomi:

  • Eccessiva sonnolenza diurna e attacchi improvvisi di sonno;
  • Cataplessia ovvero un’improvvisa e temporanea debolezza muscolare.

A livello epidemiologico si evidenzia una percentuale del 20-40% di persone che soffrono di disturbi del sonno, percentuale che sale fino al 60% negli anziani.
Con l’avanzare dell’età, gli anziani, hanno spesso delle modificazioni dei livelli di ormoni, molecole del sangue e alterazioni dei ritmi circadiani. Quest’ultimo aspetto influisce molto sulla qualità del sonno e sulla qualità della vita. I principali disturbi del sonno sono legati a risvegli mattutini precoci, frequenti risvegli notturni e tendenza al sonnellino pomeridiano per cercare di recuperare il sonno perduto. Continua a leggere La Narcolessia i disturbi del sonno

× Featured

Mi racconto...

La Medicina Traslazionale Una metodologia moderna

Con il termine “Medicina Traslazionale” si intende la capacità che ha la medicina di trasferire velocemente le nuove conoscenze della scienza di base a quella biomedica, ovvero dal laboratorio direttamente al letto del paziente, offrendo anche nuovi strumenti di indagine e applicazioni terapeutiche.
Questo approccio è riconosciuto come uno dei metodi più moderno sia in termini di formazione sia in termini di applicazione clinica.
Gli ambiti dove, attualmente , viene applicata riguardano:

  • malattie cardio-neuro-vascolari e metaboliche;
  • malattie proliferative;
  • medicina di area critica e di urgenza ed emergenza;
  • medicina dei trapianti;
  • sanità pubblica e metodologia statistica.

Continua a leggere La Medicina Traslazionale Una metodologia moderna

× Featured

Mi racconto...

La storia del panettone di Natale Il "Pan de Toni"

Secondo alcune leggende viene attribuita ai milanesi la nascita del Panettone. Si narra che Toni, un umile servo della cucina di Ludovico il Moro, sarebbe l’inventore del dolce più famoso e caratteristico delle feste natalizie. Siamo nella Milano di fine ‘400.
E’ la vigilia di Natale e il capo cuoco degli Sforza, per distrazione, brucia il dolce destinato al banchetto ducale.
Toni, lo sguattero, aveva messo da parte un panetto di lievito madre che gli sarebbe servito per preparere il suo dolce della vigilia. Continua a leggere La storia del panettone di Natale Il “Pan de Toni”

× Featured

Mi racconto...