Tag: manifestazioni

L’infarto miocardico silente Come riconoscere i campanelli d'allarme

Il cuore è costituito da un muscolo, il miocardio, e dalle arterie coronarie responsabili dell’irrorazione sanguigna. Quando una di queste arterie si occlude, a causa di deposito di colesterolo e formazione di placche aterosclerotiche, blocca l’afflusso di sangue in un determinato distretto cardiaco provocandone un’ischemia e un infarto.
I più aggiornati dati di mortalità forniti dall’Istat ed elaborati dall’Ufficio centrale di statistica dell’Istituto superiore di sanità si riferiscono al 2013.
Le malattie del sistema circolatorio causano un numero di morti pari al 41,1% del totale dei decessi: una proporzione così elevata è dovuta in parte al processo di invecchiamento della popolazione e alla scarsa natalità che ha caratterizzato il nostro Paese negli ultimi anni. Continua a leggere L’infarto miocardico silente Come riconoscere i campanelli d’allarme

× Featured

Mi racconto...

Un delicato passaggio nella vita di una donna. La Menopausa

Il termine “menopausa” deriva dalle parole greche men=mese e pausis=cessazione ed indica, da un punto di vista fisiologico, la fine del periodo fertile della donna, con esaurimento della funzionalità ovarica e scomparsa del ciclo mestruale.
La menopausa può essere naturale, indotta, prematura o tardiva, ma in ogni caso si tratta di un cambiamento molto importante e delicato nella vita di una donna.
Durante la menopausa la donna subisce dei cambiamenti sia nel corpo sia nell’umore ai quali si deve adattare con non poche difficoltà. Per questo motivo sono stati studiati dei rimedi per la menopausa, per cercare di attenuare i disagi creati da questo inevitabile cambiamento. Ci sono molti tipi di rimedi per la menopausa tra questi, alcuni naturali a base di isoflavoni contenuti nel trifoglio rosso per riequilibrare l’attività ormonale e dispensati sotto forma di integratori.
La menopausa è generalmente preceduta da una pre menopausa della durata di circa 3 anni ed è seguita da una post menopausa della durata di circa 7 anni; l’intero periodo prende il nome di climaterio. In questa fase della vita della donna si manifestano una serie di disturbi tipici che costituiscono la “sindrome menopausale”.
Nei Paesi Occidentali l’età media della menopausa è di 51-52 anni, con un’oscillazione compresa tra i 40 e i 60 anni: Prima dei 45 anni si parla di menopausa precoce; dopo i 57 anni si parla di menopausa tardiva.
La menopausa indotta invece è la conseguenza della rimozione chirurgica delle ovaie (menopausa chirurgica) o di patologie o procedure mediche o farmacologiche (menopausa iatrogena).
I disturbi della menopausa, collegati al climaterio femminile, interessano circa 5-6 milioni di donne in Italia. L’importanza del problema consiste nel fatto che per circa il 75% di questa popolazione femminile l’inizio della menopausa e gli anni seguenti si caratterizzano per una serie di disturbi che peggiorano la qualità della vita.
La sintomatologia della menopausa è alquanto variegata. Solitamente si tende a suddividere le manifestazioni dei sintomi in manifestazioni immediatemanifestazioni differite e manifestazioni tardive
Manifestazioni immediate della menopausa: vi sono vari disturbi del quadro ormonale, disturbi di tipo psicologico, vampate di calore, depressione e disturbi del sonno.
Fra i disturbi del quadro ormonale i più frequenti sono la polimenorrea (l’intervallo tra i cicli mestruali è inferiore ai 25 giorni), l’oligomenorrea (l’intervallo fra due mestruazioni successive supera i 36 giorni), l’ipermenorrea (perdita ematica maggiore di 80 ml) e ipomenorrea (perdita ematica inferiore ai 20 ml).
Fra i disturbi di tipo psicologico i più frequenti sono l’ansia, l’irritabilità e il nervosismo e nei casi più gravi la depressione.
Le vampate di calore sono uno i fenomeni più caratteristici del periodo della menopausa; il soggetto avverte notevoli sbalzi della temperatura, si verifica ipersudorazione, si avvertono vampate di calore e si verifica un notevole arrossamento del viso, del collo e della nuca. Normalmente questi episodi hanno una durata limitata (difficilmente si va oltre i 5-6 minuti), poi la temperatura scende e si può avvertire una certa sensazione di freddo. La temperatura esterna ha una certa influenza sugli episodi di vampate che in caso di temperature alte tendono ad aumentare di numero. Possono durare per molto tempo (anche cinque anni dalla data dell’ultima mestruazione),  mediamente cessano dopo uno o due anni.
I disturbi del sonno sono frequenti nell’immediato periodo post-menopausa; si possono avere difficoltà ad addormentarsi, sonno agitato o, nel peggiore dei casi, insonnia.
Manifestazioni differite della menopausa : si riscontrano problemi a livello cutaneo, diminuzione del desiderio sessuale e sindrome urologica.
Fra i problemi a livello cutaneo i più evidenti sono l’assottigliamento di epidermide e derma, disidratazione e perdita di elasticità cutanea con comparsa di rughe e prurito.
Nella stragrande maggioranza dei casi i mutamenti ormonali che si verificano con la menopausa portano a un calo della libido. Altri problemi relativi alla sfera sessuale sono la dispareunia e l’anorgasmia.
Fra i problemi di tipo urologico vi sono cistiti, uretriti, tenesmo, disuria, pollachiuria e, più raramente, nicturia.
Manifestazioni tardive della menopausa : diverse sono le manifestazioni tardive della menopausa (problemi muscolari, diminuzione dell’energia fisica ecc.), ma il problema maggiore è costituito dall’aumento della fragilità scheletrica, un quadro che pone le basi dell’osteoporosi, una seria patologia che può creare diversi problemi a coloro che ne soffrono.
Sono proprio le manifestazioni tardive della menopausa che giustificano la cosiddetta terapia sostitutiva.
La menopausa non è una malattia da curare, ma un momento della vita della donna caratterizzato da cambiamenti che possiamo aiutarci ad accettare. La donna che nella sua vita di relazione,  in famiglia, nel lavoro , vuole sentirsi più a suo agio, può ricorrere dopo gli opportuni controlli medici alla terapia sostitutiva, cioè alla somministrazione di un farmaco che compensa gradualmente la funzione che le ovaie non sono più in grado di svolgere, la produzione di estrogeni e progesterone.
In alternativa alla terapia ormonale sostitutiva, la donna può scegliere di utilizzare i fitoestrogeni, integratori alimentari che hanno un’attività simile agli estrogeni di sintesi senza particolari effetti collaterali.
La donna dovrà discutere e valutare col proprio medico l’opportunità di iniziare una terapia per la menopausa.    N.N A&V 

La menopausa è il periodo dorato dell’amore.  Alda Merini

× Featured

Mi racconto...