Tag: Ricorrenza

La vera storia della Befana La vecchina che porta i dolci ai bambini buoni

La parola Epifania deriva dal greco e, nella tradizione cristiana, indica la manifestazione di Gesù. È la festa che riporta alla visita dei tre Re Magi al Bambinello nella notte tra il 5 e il 6 di gennaio. Come tutti sappiamo, i Re Magi, considerati sapienti di scienza e teologia, furono guidati dalla stella Cometa per portare in dono, a Gesù Bambino, tre doni preziosi, l’oro che è il metallo più prezioso, l’incenso che è un profumo che sprigiona la sua fragranza quando viene bruciato e la mirra, una crema profumata che veniva usata per ungere il corpo dei defunti durante l’imbalsamazione.
Ma se sono i Re Magi che portano i doni nella notte tra i 5 e il 6 gennaio, cosa c’entra la Befana?
Nella tradizione cristiana, effettivamente non c’entra proprio nulla, ma nella tradizione popolare c’è una leggenda che la fa diventare protagonista di questa storia. Continua a leggere La vera storia della Befana La vecchina che porta i dolci ai bambini buoni

× Featured

Mi racconto...

La ricorrenza dell’8 Marzo Una data da ricordare

Il giorno 8 marzo di ogni anno si festeggia la Festa della Donna.
E’ diventata ormai una ricorrenza quasi “priva di senso” per il significato storico-sociale che ha questo giorno per le donne nel mondo e non solo. E’ diventata una “festa” anziché considerarla una giornata di lutto. In questa giornata avrebbe molto  più senso celebrare le tante vittime di persone, donne e uomini, sfruttati nel lavoro nero.

Perché si festeggia la festa della donna proprio l’8 marzo e cosa significa questo giorno?

In realtà bisognrebbe “ricordare” quello che accadde nel lontano 1908, quando a New York, 129 operaie dell’industria tessile Cotton scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare.
Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni finché, l’8 marzo, il proprietario della fabbrica, il Sig. Johnson bloccò tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire dallo stabilimento.
Ci fu un incendio doloso, sembra attribuibile allo stesso Johnson,  e le 129 operaie prigioniere all’interno dello stabilimento morirono arse dalle fiamme. Da allora, l’8 marzo è stata proposta come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne.
La commemorazione, in origine solo americana, delle vittime è stata poi accolta in tutto il mondo come la giornata simbolo del riscatto femminile.
L’iniziativa di celebrare la giornata internazionale della donna fu presa per la prima volta nel 1910 da Clara Zetkin a Copenaghen durante la Conferenza internazionale delle donne socialiste, successivamente venne ricordata in alcuni paesi europei nel 1911 e in Italia nel 1922.

Perchè la mimosa?festa-donna-iniziative-salute-Aidos

La scelta di utilizzare la mimosa come simbolo della festa della donna risale al 1946, quando le organizzatrici delle celebrazioni romane cercavano un fiore di stagione a buon prezzo. E la mimosa, che fioriva in quello stesso periodo, corrispondeva ai requisiti, cosa che ormai al giorno d’oggi non è più cosi.
 
La Redazione di Anziani&Vita augura a tutti voi una buona festa della donna.

× Featured

Mi racconto...